Criodisinfestazione

Criodisinfestazione – Una soluzione alle CIMICI DEI LETTI

Le cimici dei letti sono dei piccoli insetti infestanti che popolano soprattutto le camere da letto e che, per sopravvivere, hanno bisogno di sangue umano.
Appartenenti alla specie Cimex lectularius, le cimici dei letti sono poco attive di giorno, durante il quale si mantengono nascoste nelle loro tane; durante la notte, invece, escono dai loro nascondigli e vanno alla ricerca di persone a cui succhiare il sangue.
Le punture, tramite cui le cimici estraggono il sangue, provocano delle piccole macchie rosse e prurito, ma aldilà del fastidio che comportano non sono particolarmente pericolose.
Una casa infestata dalle cimici da letto va bonificata da un esperto in disinfestazione, altrimenti c’è il pericolo che il problema non si risolva in modo definitivo.

Negli ambienti in cui è sconsigliato intervenire con formulati chimici, Valdarno Disinfestazioni è in grado di intervenire con il metodo della criodisinfestazione: un sistema di intervento relativamente nuovo che utilizza azoto liquido.

La criodisinfesstazione agisce tramite lo shock termico generato dall’azoto a – 170° e non lasciando residui consente l’immediato riutilizzo degli ambienti trattati. Per questo motivo è particolarmente adatto alle strutture di ricezione turistica per il conteninemto ed il controllo delle cimici dei letti e nelle industrie di trasformazione delle derrate alimentari.

DOMANDE FREQUENTI

Che cosa sono le cimici da letto?

Le cimici da letto, note anche come cimici dei letti o cimici del materasso, sono dei piccoli insetti succhiatori di sangue (ematofagi), che tendono a vivere nelle stanze da letto e a pungere le persone nel corso della notte.
Le punture delle cimici da letto non sono pericolose e non trasmettono alcuna malattia, ma provocano comunque una sensazione assai fastidiosa, perché possono dar luogo ad arrossamenti cutanei e a prurito.

Dove si nascondono di giorno?

Di giorno, una casa infestata dalle cimici da letto appare del tutto normale; gli insetti, infatti, sono nascosti nelle loro tane, di solito rappresentate da: piccole crepe nei muri, strette fessure nell’intelaiatura dei letti in legno, cuciture dei materassi, lacerazioni della tappezzeria, prese elettriche e, infine, allarmi antifumo.

Sono un segno di poca pulizia?

Le cimici da letto non sono attratte dalla sporcizia e non sono un segnale di scarsa igiene, come possono esserlo, per esempio, gli scarafaggi.
Pertanto, possono essere infestati sia luoghi puliti regolarmente e con minuziosità, sia luoghi sporchi e non igienizzati a dovere.

Come debellare il problema?

Per eliminare radicalmente dalla propria abitazione le cimici da letto l’unico sistema garantito è mediante l’utilizzo dell’azoto a -170°C ne uccide definitivamente i parassiti e le uova.